Sui testicoli nella chirurgia del cancro della prostata

Prostata e chirurgia robotica su TV2000

Moderni mezzi di trattamento di adenoma prostatico

I tumori che coinvolgono gli organi riproduttivi possono avere ripercussioni sulla vita sessuale. Da Airc. Comunicare una diagnosi di tumore non è mai cosa semplice, in particolare se la malattia ha coinvolto organi che interessano la vita sessuale del paziente. Perché interessarsi della vita sessuale di chi si è ammalato o è ormai guarito?

Proprio perché i tassi di guarigione da queste malattie sono elevatissimi oltre il 90 per cento dei pazienti con cancro del testicolo e oltre il 70 per cento di quelli con cancro della prostata guariscono completamente. Viceversa, il cancro alla prostata si diagnostica soprattutto in pazienti sopra i 50 anni. Il trattamento e i suoi effetti. Le cose cambiano se il tumore è più esteso e coinvolge i linfonodi addominali. Gli effetti collaterali della chirurgia per un tumore ai testicoli o per uno alla prostata sono simili: in entrambi i casi possono verificarsi disfunzione erettile e sterilità.

Con questa tecnica la potenza sessuale è preservata. Le cellule del tumore prostatico dipendono, per la loro crescita, dalla presenza del testosterone, un ormone sessuale prodotto principalmente dai testicoli. La stessa tecnica viene utilizzata anche in alcuni casi di tumore testicolare. Tuttavia questi effetti sono reversibili con la fine del trattamento. In alternativa esistono prodotti da iniettare localmente o vere e proprie protesi peniene. Quelle che seguono sono alcune indicazioni proposte dalla Società americana di sessuologia per riflettere sulla propria vita di relazione prima, durante e dopo la malattia.

Non ci sono regole fisse per vivere il sesso. Riconoscere le esigenze di coppia. Cercare il dialogo e la complicità con la propria partner parlando reciprocamente di paure e desideri. Confrontare passato e presente. Era soddisfacente? La coppia parlava della propria relazione fisica e della sua qualità?

È cambiato qualcosa nella percezione del proprio corpo dopo la malattia? Un eventuale allontanamento dalla propria partner è imputabile solo alle difficoltà sessuali?

Coltivare la relazione. Dopo una diagnosi di tumore che sui testicoli nella chirurgia del cancro della prostata la sfera sessuale molti uomini vivono sentimenti di rabbia, rifiuto e autoaccusa che possono poi sfociare in ansia o depressione. Parlarne con qualcuno aiuta a confrontarsi con le proprie paure.

È possibile chiedere colloqui di supporto psicologico counselling e di psicoterapia individuale o di gruppo. La figura che fornisce tale supporto è lo psiconcologo, uno psicologo o uno psichiatra che aiuta paziente e familiari a gestire la malattia oncologica. Lo psiconcologo valuta con il paziente i sentimenti che sta vivendo paure, stress, tristezza, bassa autostimaaiutandolo a raggiungere una buona qualità di vita e discutendo con lui le migliori strategie per esempio terapia di coppia o gruppi di autoaiuto per far fronte alle difficoltà legate sui testicoli nella chirurgia del cancro della prostata malattia e alle terapie.

Conoscere il Cancro. Il ruolo degli ormoni Le cellule del tumore prostatico dipendono, per la loro crescita, dalla presenza del testosterone, un ormone sessuale prodotto principalmente dai testicoli. Come cambia la sessualità Quelle che seguono sono alcune sui testicoli nella chirurgia del cancro della prostata proposte dalla Società americana di sessuologia per riflettere sulla propria vita di relazione prima, durante e dopo la malattia.

Il supporto psicologico Dopo una diagnosi di tumore che coinvolge la sfera sessuale molti uomini vivono sentimenti di rabbia, rifiuto e autoaccusa che possono poi sfociare in ansia o depressione.