Sia impegnati in amore con il cancro alla prostata

Tumore alla Prostata la Risonanza Magnetica Multiparametrica nella diagnosi e trattamento

Apparecchi utilizzati per trattare prostatite

Noi urologi stiamo intercettando sempre più giovani con carcinoma della prostata. È facile oggi trovare casi anche in uomini di anni.

L'esperto, in occasione di un evento sul tumore alla prostata, promosso a Milano dalla Siu con il contributo incondizionato di Janssen Oncology per presentare un'indagine su pazienti e urologi, invita gli uomini a non fuggire i controlli, ma anche a riservare una certa attenzione a quel che succede dentro la propria famiglia.

La morale? Perché il maschio non è come la donna, che non si spaventa e va subito dal ginecologo a fare i suoi controlli. Il messaggio per lui è che almeno un dosaggio del Psa e una visita urologica dopo i 40 anni vanno fatti. La ragione di un appello all'universo maschile è nei numeri. Una recente ricerca condotta dalla Fondazione su circa 2.

Il messaggio anglosassone sulla prevenzione va personalizzato di più per il Sud Europa, per Paesi come Italia, Spagna, Grecia. Forse bisogna traslarlo in una lingua più mediterranea. E Sia impegnati in amore con il cancro alla prostata specialisti si ritrovano magari Sia impegnati in amore con il cancro alla prostata 45 anni pazienti che non hanno mai iniziato un percorso e alle spalle hanno un black out di 25 anni.

La visita specialistica viene vista da quasi tutti come una violazione della mascolinità. Anche la lunga esperienza di Ettore Fumagalli, past president di Europa Uomo, conferma la presenza di un muro alzato dalla diffidenza maschile. Qui c'è un senso di machismo che impedisce di aprirsi su problematiche che hanno a che fare anche con la sfera sessuale. Quando agli inizi della mia esperienza con l'associazione ho provato a trovare fra le mie conoscenze qualcuno interessato a collaborare, la prima reazione che ottenevo era che il mio interlocutore faceva gli scongiuri.

Ci sono persone che con un Psa altissimo preferiscono confidarsi con me piuttosto che correre dal medico.