Se si può bere kefir per il cancro alla prostata

Dott. Mozzi: Bere poca acqua, mangiare cibo giusto

Perché non lasciare il segreto della prostata per il massaggio prostatico

Altri siti AIRC. Cos'è il cancro. Guida ai tumori. Guida ai tumori pediatrici. Facciamo chiarezza. Cos'è la ricerca sul cancro. Prevenzione per tutti.

Diagnosi precoce. Guida agli screening. Il fumo. Il sole. Salute femminile. Come affrontare la malattia. Guida agli esami. Guida alle terapie. Storie di speranza. Dopo la cura. Organi di governo. Comitati regionali. La nostra storia. Come sosteniamo la ricerca. Cosa finanziamo. Come diffondiamo l'informazione scientifica. Ultimo aggiornamento: 11 febbraio Senza glutinesenza grassisenza lattosio o senza zucchero.

Ma se in alcuni casi questa eliminazione è davvero importante e raccomandata dai medici, in molti altri casi si tratta di mode momentanee, basate su convinzioni se si può bere kefir per il cancro alla prostata più che su dati medico-scientifici dimostrati.

Al momento i dati scientifici disponibili non permettono di affermare che seguire una dieta senza zuccheri possa ridurre il rischio di sviluppare un tumore o possa migliorare la sopravvivenza in chi ha ricevuto diagnosi di cancro.

I ricercatori sanno già da tempo che, sebbene lo zucchero sia fondamentale nel metabolismo cellulare, le cellule del tumore hanno un modo particolare di procurarsi la grande quantità di energia di cui necessitano, come per esempio il cosiddetto Effetto Warburg descritto circa anni fa dal fisiologo tedesco Otto Heinrich Warburg.

Lo hanno suggerito in effetti alcune ricerche ormai classiche su nutrizione e tumori, mostrando che nei Paesi con una dieta più povera di grassi come il Giappone i casi di cancro erano inferiori rispetto a Paesi come gli Stati Uniti, dove il consumo di grassi è più elevato. Gli spunti per nuove ipotesi sul ruolo dei grassi nello sviluppo dei tumori non mancano. Nel report dedicato ai livelli di assunzione di riferimento per la popolazione italiana LARNgli esperti della Società Italiana di Nutrizione Umana forniscono dati precisi sia sulle quantità di energia kilocalorie da assumere nelle diverse fasi della vita, sia su come queste quantità devono essere distribuite tra i principali macronutrienti zuccheri, grassi e proteine.

Tra gli zuccheri, i più pericolosi per la salute e quindi da ridurre o abolire sono quelli semplicicome lo zucchero aggiunto a cibi e bevande, mentre è importante consumare frutta e cereali integrali, fonte di zuccheri complessi oltre che di fibre, antiossidanti e vitamine. Il discorso è simile per i grassi: da evitare o comunque ridurre al minimo quelli saturi di origine animale per esempio burro e grassi contenuti nelle carniscegliendo grassi vegetali per dare sapore ai propri piatti olio di oliva, olio di noci e simili.

Tra gli alimenti più spesso messi sotto accusa come nemici della salute non si possono dimenticare quelli che contengono glutineuna proteina presente in cereali di uso comune come frumento, orzo e segale. Ha davvero senso escludere il glutine dalla tavola ed esiste una relazione tra glutine e cancro? Nel mondo la celiachia colpisce circa una persona su Inoltre non è possibile escludere effetti collaterali di una dieta priva di glutine in persone non celiache : in primo luogo carenze nutrizionali per esempio scarso consumo di fibrema anche ripercussioni di tipo economico e sociale.

Inoltre in termini di prevenzione oncologica, non ci sono a oggi dati che dimostrino un legame tra assunzione di glutine e aumento del rischio di tumori nella popolazione generale. Il latte e i suoi derivati vengono spesso additati come nemici della salute per diverse ragioni: la presenza di lattosio lo zucchero naturalmente se si può bere kefir per il cancro alla prostata nel latte e costituito da glucosio più galattosioche provoca sintomi intestinali in chi è intollerante a questo zucchero, ma anche la presenza di grassi e altre molecole che aiuterebbero la crescita delle cellule tumorali attraverso meccanismi differenti.

Se per chi riceve una diagnosi certa di intolleranza al lattosio è necessario fare attenzione al consumo di latte e derivati, gli studi più recenti non hanno in genere osservato legami significativi tra il rischio di sviluppare un tumore e il consumo di latticini, che anzi, in alcuni casi sembra avere un effetto protettivo contro i tumori. Lo stesso rapporto ha inoltre messo in luce la presenza di prove, seppur limitate, che suggeriscono una riduzione del rischio di tumore del seno in pre-menopausa e un incremento del rischio di tumore della prostata legati se si può bere kefir per il cancro alla prostata consumo di latte e derivati.

Una dieta che escluda a priori latte e latticini potrebbe avere conseguenze sulla salute generale, a partire dalla carenza di nutrienti essenziali come il calcio, oltre a non portare vantaggi certi nella prevenzione oncologica.

Data la complessità se si può bere kefir per il cancro alla prostata legame tra nutrizione e cancro, è importante compiere sempre scelte consapevoli : leggere sempre le etichette dei prodotti acquistati per sapere che cosa contengono è un buon inizio e, in caso di dubbio, è opportuno rivolgersi al proprio medico.

Diete sbilanciate, per eccesso o per difetto, rischiano di danneggiare gravemente la salute. Rendiamo il cancro sempre più curabile. Informati sul cancro Cos'è il cancro Guida ai tumori Guida ai tumori pediatrici Facciamo chiarezza Cos'è la ricerca sul cancro Glossario.

Affronta la malattia Come affrontare la malattia Guida agli esami Guida alle terapie Storie di speranza Dopo la cura. Cosa facciamo Come sosteniamo la ricerca Cosa finanziamo Come diffondiamo l'informazione scientifica. Traguardi raggiunti I bandi per i ricercatori. Home page Esistono alimenti da eliminare del tutto dalla dieta per prevenire il cancro?

Ultimo aggiornamento: 11 febbraio Tempo di lettura: 10 minuti. In breve Attualmente non ci sono prove scientifiche certe di un legame diretto tra consumo di zucchero o grassi e aumento del rischio di tumori. I dati scientifici oggi disponibili non mostrano, in generale, un legame tra consumo di latte e latticini e aumento del rischio di cancro. Di contro, questi alimenti sembrano avere un ruolo protettivo contro alcuni tipi di tumore.

Autori: Agenzia Zoe.