Mirtilli e il cancro alla prostata

Medicina Facile - Diagnosi e cura del tumore alla prostata in forma avanzata

Moglie, marito, massaggio prostatico

Tutti noi siamo costantemente a rischio di sviluppare il cancro. Infatti, la maggior parte delle persone ha nel suo organismo delle cellule precancerose che se trovano un ambiente favorevole alla crescita possono svilupparsi e degenerare in un tumore. Quindi ogni strategia di prevenzione o di lotta al tumore parte dal rafforzamento del nostro sistema immunitario nella sua battaglia quotidiana contro le cellule precancerose.

Alcuni cambiamenti nello stile di vita possono avere un impatto enorme sul rischio di essere colpiti da un tumore, e anche sul rischio di avere una recidiva una volta che il tumore è stato asportato. In questa sezione vedremo come una alimentazione intelligente ci mette a disposizione degli strumenti utilissimi per la prevenzione e la lotta al cancro.

In particolare:. Se hai domande sui sintomi, la diagnostica o i trattamenti dei tumori del cervello ti preghiamo di contattare il tuo medico. La dieta mediterranea ha tanti effetti positivi sulla salute, in particolare nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e dei vari tipi di cancro.

Diversi studi epidemiologici indicano che il consumo regolare di olio di oliva riduce il rischio di vati tipi di tumore. Per i tè verdi di migliore qualità si utilizzano i germogli e le foglioline tenere che la pianta produce in primavera. Grazie a questa lavorazione, al loro interno rimangono maggiori quantità di catechine, polifenoli e mirtilli e il cancro alla prostata fitocomposti, mentre si riduce la quantità di caffeina. Inoltre è ben documentato che il tè verde riduce i livelli di colesterolo e trigliceridi e contribuisce a ridurre la glicemia.

I tè verdi giapponesi sono i più ricchi mirtilli e il cancro alla prostata catechine e costituiscono le migliori fonti di EGCG. I semi di lino, come pure i cereali integrali, contengono anche grandi quantità di lignani, una classe di fitoestrogeni diversa dagli isoflavoni della soia. La riduzione del rischio del tumore al seno è stata osservata con il consumo di soli 5 milligrammi di lignani contenuti nei semi di lino, una quantità irrisoria se si considera che un cucchiaio di semi di lino ne contiene 13 milligrammi.

Aggiungere i semi di lino macinati allo yogurt, ai cereali della colazione o addirittura nella preparazione di dolci o pane è un modo semplice e poco costoso per inserirli nella propria alimentazione. Anche il consumo di prodotti con cereali integrali pane, pasta, snack è un modo interessante di assumere mirtilli e il cancro alla prostata apprezzabili di lignani insieme a importanti quantità di fibre.

Si raccomanda di macinare i semi di lino, ad esempio con un macinacaffè, e di aggiungere al latte di soia o allo yogurt, oppure ai cereali della colazione. Tra i frutti rossi, le fragole, mirtilli e il cancro alla prostata mirtilli e i lamponi costituiscono eccezionali fonti di composti fitochimici antitumorali che interferiscono con i processi responsabili della crescita e della invasività delle cellule cancerose.

Anche per questa via potrebbero avere un mirtilli e il cancro alla prostata benefico sulla riduzione del rischio di tumore. Inoltre, le antocianidine e le proantocianidine precursori delle antocianidine favoriscono i meccanismi di apoptosi cellulare. I composti fitochimici dei frutti rossi riescono a raggiungere anche il colon dove vengono metabolizzati dalla flora batterica e potrebbero agire localmente per prevenire il cancro al colon.

Un suggerimento: mangiare frutti rossi a colazione, con latte di soia e cereali, oppure con macedonia di mirtilli e il cancro alla prostata. Le fave di soia costituiscono una importante fonte di isoflavoni come la genisteinauna classe di fitoestrogeni che interferiscono con la crescita dei tumori ormono-dipendenti, in particolare quelli al seno e mirtilli e il cancro alla prostata prostata.

La soia e i suoi derivati, come il tofu, il mirtilli e il cancro alla prostata, il miso e il latte di soia, sono eccellenti fonti di proteine vegetali che possono essere utilizzate come sostituti delle proteine animali. Il latte di soia e lo yogurt di soia sono una ottima sostituzione del latte a colazione. I carotenoidi sono i pigmenti naturali responsabili delle colorazioni dal giallo al violaceo di molta frutta e verdura. Sono una famiglia di oltre seicento composti liposolubili.

Il betacarotene delle carote, la luteina degli spinaci e il licopene dei pomodori sono i principali. Il licopene è il carotenoide più studiato. A differenza di tanti altri composti vegetali che vengono distrutti dal calore, la biodisponibilità dei carotenoidi aumenta con la cottura.

Le molecole sono poco solubili in acqua e il loro assorbimento, in certi casi, risulta favorito dalla presenza di materie grasse. Molte persone evitano di mangiare frutta secca per il suo elevato contenuto calorico. Evidentemente non bisogna mangiarne grandi quantità, come magari facciamo a Natale. Tuttavia alcuni studi indicano che al loro consumo è associato un rischio ridotto di obesità. Questi frutti rappresentano mirtilli e il cancro alla prostata spuntini i cui effetti positivi sulla salute sono spesso ancora poco conosciuti.

Si chiamano crocifere perché i loro fiori hanno quattro petali disposti a croce greca. Sono una delle famiglie vegetali più studiate e la loro importanza deriva dal fatto che contengono quantità elevate di glucosinatiuna classe di composti che sono inerti, ma che vengono trasformati durante la masticazione in potenti molecole antitumorali gli isocianati e indoli.

Il consumo regolare di crocifere è associato a una significativa riduzione del rischio di sviluppare diversi tipi di cancro: i tumori al polmone anche nei fumatorialla vescica e alla prostata, ma studi recenti suggeriscono che potrebbe essere efficace anche per il tumore al colon, allo stomaco e al seno. Solo per questa famiglia di verdure, non sono consigliati i surgelati, perché i trattamenti necessari per la loro conservazione rendono inattiva la tioglucosidasi.

Questo sito usa i cookie per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie. Beliveau, D. Altri articoli Aglio, cipolla, porro I vegetali anti-cancro Meno sale e più spezie Alcool e vino rosso.

Sottocategorie Ricette. Libri alimentazione. Login Form. Iscriviti alla nostra Newsletter.