Ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata

Tumore alla prostata, come si sconfigge

Urologia prostata prezzo del tour

Le cause principali comprendono iperparatiroidismo, intossicazione da vitamina D e tumori maligni. Le caratteristiche cliniche comprendono poliuria, stipsi, debolezza muscolare, confusione e coma. La diagnosi si pone misurando il Ca sierico ionizzato e le concentrazioni di paratormone.

Il trattamento per aumentare l'escrezione di Ca e ridurne il riassorbimento osseo comprende la somministrazione di soluzione fisiologica, natriuretici e farmaci come lo zoledronato. Vedi anche Panoramica sui disturbi della concentrazione del calcio.

L'ipercalcemia è solitamente conseguente a un eccessivo riassorbimento osseo. Ci sono molte cause di ipercalcemia Cause principali di ipercalcemiama le più frequenti sono.

Cellule renali. Ipercalcemia osteolitica tumorale, causata da metastasi ossee o tumori ematologici. Mieloma multiplo. Aumento della mobilizzazione del calcio dalle ossa. Ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata di Paget delle ossa. Osteoporosi negli anziani. Eccesso di paratormone. Intossicazione da vitamine. Intossicazione da vitamina A. Intossicazione da vitamina D. Altri disturbi. Disfunzioni endocrine. Morbo di Addison. Malattia di Cushingpostoperatoria.

Sindrome neurolettica maligna. L'iperparatiroidismo primitivo è una patologia sistemica causata da un'eccessiva secrezione di paratormone da parte di una o più ghiandole paratiroidi. Essa è probabilmente la causa più frequente di ipercalcemia, soprattutto tra i pazienti non ospedalizzati.

L'incidenza aumenta con l'età ed è più elevata nelle donne in menopausa. Esistono forme familiari e sporadiche. Il paratormone aumenta il calcio sierico tramite l'aumento dell'assorbimento renale e intestinale del calcio; la mobilizzazione rapida di calcio e fosfato dall'osso riassorbimento osseo ; il miglioramento del riassorbimento del calcio tubulare distale; e lo stimolo della conversione di vitamina D nella sua forma più attiva, ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata calcitriolo che aumenta la percentuale di calcio alimentare assorbito dall'intestino.

Le forme familiari, dovute alla presenza di un adenoma paratiroideo, si manifestano in pazienti che presentano altri tumori endocrini Panoramica sulle neoplasie endocrine multiple. L'iperparatiroidismo primitivo causa ipofosfatemia e un eccessivo riassorbimento osseo.

Sebbene l'ipercalcemia asintomatica costituisca la manifestazione clinica più frequente, anche la nefrolitiasi è diffusa, in particolare quando si verifica ipercalciuria a causa di un'ipercalcemia persistente. La sindrome dell'ipercalcemia ipocalciurica familiare viene trasmessa come tratto autosomico dominante. La maggior parte dei casi è dovuta a una mutazione inattivante del gene del recettore sensibile alla calcemia, che rende necessarie concentrazioni di Ca sierico più alte per inibire la secrezione di paratormone.

La conseguente secrezione di paratormone induce escrezione renale di fosfato. Sono presenti ipercalcemia persistente in genere asintomatica e spesso, fin dai primi anni di vita, si verificano concentrazioni di paratormone normali o leggermente elevati, ipocalciuria e ipermagnesiemia.

La funzione renale è normale e la nefrolitiasi non è comune. Questa sindrome, che è associata ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata l'iperplasia delle paratiroidi, non viene risolta da una paratiroidectomia subtotale.

Un iperparatiroidismo secondario si verifica più comunemente negli stadi avanzati della malattia renale cronica quando la diminuita formazione di vitamina D attiva nei reni e altri fattori portano ad ipocalcemia e a stimolazione cronica della secrezione di paratormone.

Una volta stabilito ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata, possono verificarsi l'ipercalcemia o la normocalcemia. L'iperparatiroidismo terziario è caratterizzato da un'ipersecrezione autonoma di paratormone indipendentemente dalla concentrazione sierica di Ca. L'iperparatiroidismo terziario ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata, solitamente, in pazienti con iperparatiroidismo secondario di lunga durata, come nei pazienti con nefropatia cronica terminale da diversi anni.

I tumori maligni sono una causa frequente di ipercalcemia, solitamente in pazienti ospedalizzati. Sebbene ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata vari meccanismi, l'innalzamento del Ca sierico è, in definitiva, ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata risultato del riassorbimento osseo. L' ipercalcemia neoplastica umorale ossia, l'ipercalcemia associata a nessuna o a minime metastasi ossee si manifesta più frequentemente in presenza di un carcinoma a cellule squamose, un carcinoma a cellule renaliun carcinoma mammarioprostatico od ovarico.

Molti casi di ipercalcemia neoplastica umorale sono stati in passato attribuiti a una produzione ectopica di paratormone. Tuttavia, alcuni di ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata tumori secernono un peptide correlato al paratormone che lega i recettori del paratormone sia nell'osso che nel rene e mima molti degli effetti dell'ormone normale, compreso il riassorbimento osseo osteoclastico. Si possono formare ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata delle osteopenie diffuse.

Anche se le concentrazioni sieriche sono basse nella maggior parte dei pazienti con tumori solidi, i pazienti affetti da linfomi o leucemie a cellule T a volte hanno concentrazioni elevate a causa della disregolazione dell'enzima 1-alfa-idrossilasi presente nelle cellule tumorali. La vitamina D esogena a dosi farmacologiche causa un eccessivo riassorbimento osseo e un aumento dell'assorbimento intestinale di Ca, determinando ipercalcemia e ipercalciuria.

Le malattie granulomatose, quali sarcoidositubercolosilebbraberilliosiistoplasmosi e coccidioidomicosi causano ipercalcemia e ipercalciuria. Nella sarcoidosi, ipercalcemia e ipercalciuria sembrano essere dovute alla conversione non regolata di 25 OH D a 1,25 OH 2 D, presumibilmente a causa dell'espressione dell'enzima 1-alfa-idrossilasi nelle cellule mononucleate all'interno dei granulomi. Allo stesso modo, elevate concentrazioni sieriche di 1,25 OH 2 D sono state ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata in pazienti con ipercalcemia, tubercolosi o silicosi.

In alcuni casi, altri meccanismi devono essere responsabili dell'ipercalcemia, dato che alcuni pazienti affetti da lebbra e ipercalcemia presentano concentrazioni ridotte di 1,25 OH 2 D. L'ipercalcemia si sviluppa entro giorni o settimane dall'inizio dell'allettamento. La regressione dell'ipercalcemia si verifica prontamente appena recuperata la capacità di carico.

I giovani adulti con fratture ossee multiple e i soggetti affetti da malattia di Paget delle ossa sono particolarmente predisposti all'ipercalcemia quando allettati. L'ipercalcemia infantile idiopatica sindrome di Williams, Esempi di sindromi da microdelezione è un disturbo sporadico estremamente raro, caratterizzato da caratteri facciali dismorfici, anomalie cardiovascolari, ipertensione nefrovascolare e ipercalcemia.

Nella sindrome da latte-alcali, vengono ingerite un'eccessiva quantità di Ca e di basi assorbibili, spesso in corso di un trattamento auto-somministrato con antiacidi a base di Ca carbonato per la presenza di dispepsia o per prevenire l'osteoporosi, determinando ipercalcemia, alcalosi metabolica e insufficienza renale. La disponibilità di terapie efficaci per la malattia ulcerosa gastroduodenale e per l'osteoporosi ha fortemente ridotto l'incidenza di questa sindrome. Nell'ipercalcemia lieve, molti pazienti sono asintomatici.

Le manifestazioni cliniche dell'ipercalcemia comprendono stipsi, anoressia, nausea e vomito, dolore addominale e ileo. La compromissione del meccanismo di concentrazione renale, ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata a poliuria, nicturia e polidipsia. L'ipercalciuria associata a nefrolitiasi è frequente. Meno frequentemente, un'ipercalcemia prolungata o grave causa un danno renale acuto reversibile o un danno renale irreversibile, dovuto alla nefrocalcinosi precipitazione di sali di Ca all'interno ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata parenchima renale.

In caso di ipercalcemia grave, l'ECG mostra un accorciamento dell'intervallo QT ce sono descritte aritmie, soprattutto nei pazienti in terapia con digossina. RX torace; dosaggio degli elettroliti, azotemia, creatinina, PO4, paratormone, fosfatasi alcalina e immunoelettroforesi delle proteine sieriche per determinare la causa. Questa condizione viene spesso scoperta durante indagini di laboratorio di routine.

Quando la protidemia e l'albumina sono alterate o si sospetta un incremento del Ca ionizzato p. Rivalutazione della storia clinica e degli esami, con particolare riferimento ai dati relativi alle misurazioni pregresse delle concentrazioni di calcio nel siero.

Esami di laboratorio, compresi elettroliti, azotemia, creatinina, Ca ionizzato, PO4, paratormone, e fosfatasi alcalina, e immunoelettroforesi delle proteine sieriche. I pazienti che non mostrano una causa evidente di ipercalcemia, dopo questa prima valutazione, devono essere sottoposti al dosaggio del paratormone intatto e della calciuria delle 24 h. Un'ipercalcemia asintomatica presente da anni o in più componenti della famiglia, suggerisce la possibilità di un'ipercalcemia ipocalciurica familiare.

La misurazione dei livelli di paratormone intatto aiuta a differenziare ipercalcemia paratormone-mediata p. La RX torace è particolarmente utile, potendo evidenziare la maggior parte delle malattie granulomatose come la tubercolosi, la sarcoidosi, la silicosi nonché i tumori polmonari primitivi e le lesioni litiche e da malattia di Ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata, nelle ossa di spalla, coste e colonna dorsale. Le RX torace e delle ossa p. Nell'osteite fibroso-cistica spesso causata dall'iperparatiroidismo primitivol'aumento dell'attività osteoclastica, dovuto all'iperstimolazione da parte del paratormone, determina una rarefazione ossea con degenerazione fibrosa ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata formazione di cisti e noduli fibrosi.

Dato che le caratteristiche lesioni ossee si sviluppano solo nelle fasi relativamente avanzate della malattia, le RX ossee vengono raccomandate solo in pazienti sintomatici. La RX mostra caratteristicamente la presenza di cisti ossee, un aspetto sale e pepe delle ossa craniche e un riassorbimento osseo subperiostale in corrispondenza delle falangi e della porzione distale delle clavicole.

Basse concentrazioni sieriche di PO4 suggeriscono un iperparatiroidismo, specie se associati a un'elevata escrezione renale di PO4. Quando l'iperparatiroidismo determina un incremento del turnover osseo, la fosfatasi alcalina sierica è frequentemente aumentata. Un paratormone intatto aumentato, soprattutto se inappropriatamente elevato ossia, in assenza di ipocalcemia o una concentrazione inappropriatamente ai limiti alti della norma ossia, nonostante ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostataè diagnostica.

L'escrezione urinaria ipercalcemia in sintomi del cancro alla prostata Ca è in genere normale o alta nell'iperparatiroidismo. Nei pazienti con malattie renali croniche, un Ca sierico elevato, associato a un PO4 sierico normale, indicano un iperparatiroidismo primario, mentre un PO4 elevato indica un iperparatiroidismo secondario.

TC ad alta risoluzione con o senza prelievi bioptici TC-guidati, dosaggi immunologici su campioni prelevati dalle vene tiroidee, RM, ecografia ad alta risoluzione, angiografia a sottrazione digitale, scintigrafia con tallio e tecnezio, sono tutte tecniche che sono state utilizzate a questo scopo e sono tutte altamente accurate, ma non hanno migliorato la già di per sé elevata percentuale di successo della paratiroidectomia eseguita da chirurghi esperti.

Nell'iperparatiroidismo residuo o ricorrente dopo un primo intervento chirurgico sulle paratiroidi, gli studi di imaging sono necessari e possono evidenziare ghiandole paratiroidi con un funzionamento anormale, localizzate in regioni inusuali del collo e del mediastino. L'esame di imaging probabilmente più sensibile, è la scintigrafia con Tecnezio sestamibi. Talvolta sono necessarie più metodiche di diagnostica per immagini RM, TC o ecografia ad alta risoluzione in aggiunta alla scintigrafia con tecnezio sestamibi prima di ripetere la paratiroidectomia.

L'escrezione urinaria di Ca è in genere normale o elevata nei tumori maligni. Nell'ipercalcemia umorale da cancro il paratormone è spesso diminuito o non misurabile; il PO4 è spesso diminuito; e sono spesso presenti alcalosi metabolica, ipocloremia e ipoalbuminemia.

La soppressione del paratormone differenzia l'ipercalcemia umorale neoplastica dall'iperparatiroidismo primario. Un mieloma multiplo è suggerito da un'anemia simultanea, azotemia e ipercalcemia o dalla presenza di una gammapatia monoclonale. La diagnosi di mieloma è confermata dall'esame del midollo osseo.

L'ipercalcemia ipocalciurica familiare è molto rara ma deve essere considerata in pazienti con ipercalcemia e livelli elevati o a limiti superiori della norma di paratormone intatto. L'ipercalcemia ipocalciurica familiare si distingue dall'iperparatiroidismo primario dalla.

Oltre che per un'anamnesi positiva per eccessiva assunzione di antiacidi a base di Ca, la sindrome da latte-alcali viene riconosciuta per la combinazione di ipercalcemia, alcalosi metabolica, occasionalmente associate a iperazotemia con ipocalciuria. Il paratormone circolante di solito è soppresso.

L'intossicazione da vitamina D è caratterizzata da elevati livelli di 1,25 OH 2 D. In altre cause endocrine di ipercalcemia, come la tireotossicosi e la malattia di Addison, i reperti di laboratorio, tipici del disturbo di base, aiutano a stabilire la diagnosi.

Quando si sospetta la malattia di Paget dell'ossoRX standard sono eseguite prima e possono mostrare anomalie caratteristiche. Bassi livelli sierici di PO 4 in particolare con elevata escrezione renale di PO 4.