Durata della vita con la fase 3 cancro alla prostata

Il mio medico – Cancro alla prostata : le nuove terapie

Stimolatore prostata con lestremità

Il tempo mediano di progressione del dolore è stato di La differenza è che abiraterone è un farmaco orale e molto ben tollerato.

Buona notizia per questi pazienti, poiché significa vivere più a lungo con un ridotto impatto di effetti collaterali e una miglior qualità della vita. Seconda cosa, ma non meno importante — prosegue il dr. Tali risultati di efficacia ci aprono delle prospettive di cronicizzazione della malattia. Che tipo di malattia?

La crescita del tumore alla prostata è alimentata dal testosterone. La terapia di deprivazione androgenica, o ADT, risulta efficace contro il tumore poiché blocca la produzione di testosterone nei testicoli. Si tratta quindi di diagnosi sincrona di cancro e metastasi. In generale, la malattia è avanzata per la biologia del tumore, che è aggressivo, o perché non è stata diagnosticata tempestivamente. Se la malattia, oltre ad essere ad alto volume, ha anche una biologia aggressiva punteggio di Gleason elevato diventa ad alto rischio.

A questa casistica appartengono i pazienti arruolati nello studio presentato a Chicago. Come cambia la terapia? Cosa cambia ora? Ovvero una terapia orale, durata della vita con la fase 3 cancro alla prostata a domicilio, con evidenti vantaggi per il paziente in termini di qualità di durata della vita con la fase 3 cancro alla prostata, di impatto sulla quotidianità e non ultima di tollerabilità.

Tags: tumore prostata metastatico abiraterone chemio asco Altri articoli della sezione Oncologia-Ematologia. Doppio blocco al fattore di crescita epidermico umano nel cancro colorettale metastatico. Tre studi positivi.