Dieta dopo un intervento chirurgico per rimuovere il cancro alla prostata

Tumore alla prostata: il robot chirurgico per l’intervento di prostatectomia radicale

Farmaci efficaci prostatite acuta

L'intervento chirurgico è uno degli approcci più diffusi al trattamento del carcinoma prostatico. Ma quando è indicato? E quali sono i rischi? Il carcinoma prostatico è la forma tumorale più diffusa fra gli uomini di età superiore ai 50 anni. Non sempre semplice da riconoscere, una volta identificato ha una buona probabilità di essere trattato con successo.

A seconda dei casi i medici potrebbero infatti consigliare di non intervenire immediatamente, ma di monitorare regolarmente l'eventuale progressione del tumore. Tuttavia, quando è necessario agire la rimozione della prostata e delle vescicole seminali la cosiddetta prostatectomia radicale è considerata l'approccio migliore alla cura dei tumori della prostata localizzati, cioè che non si sono diffusi ad altri organi o tessuti. Nel corso degli anni le tecniche chirurgiche utilizzate in questo tipo di intervento sono migliorate notevolmente.

Quando, invece, è necessario rimuovere un tumore che ostruisce l'uretra viene spesso utilizzata la prostatectomia transuretrale. Nonostante gli avanzamenti in ambito chirurgico, ricorrere al bisturi per trattare un dieta dopo un intervento chirurgico per rimuovere il cancro alla prostata prostatico porta con sé ancora qualche rischio. Il più significativo è quello di impotenzamotivo per cui ogni singolo caso viene accuratamente valutato dai medici prima di scegliere la strada che porta in sala operatoria.

Un altro possibile rischio, anche se poco frequente, è quello dell'incontinenza. Anche la cicatrizzazione della vescica è una complicanza rara. Prima di consigliare l'intervento di prostatectomia il medico terrà in considerazione anche tutti questi possibili effetti collaterali ed effettuerà un bilancio tra i rischi e i benefici dell'approccio chirurgico.

In generale, nel caso di tumori di piccole dimensioni e a basso rischio la dieta dopo un intervento chirurgico per rimuovere il cancro alla prostata è quella di non intervenire. Prostata, ecco i consigli di Sergio Bracarda, responsabile del Centro oncologico dell'Ospedale San Donato di Arezzo, per mantenerla in salute e per identificare precocemente eventuali patologie. Tempo di lettura: 4 minuti.

Ok Annulla.