Coaguli di sangue dopo TURP

TURP - Resezione Transuretrale di Prostata

Video trattamento della prostata

Tale problematica deve essere presidiata e monitorata dagli infermieri per poter evitare lo sviluppo di complicanze e garantire comfort al paziente. Le informazioni ottenute sono frutto di una revisione narrativa della letteratura costruita a partire dalla definizione di alcune parole chiave e consultando le principali banche dati online.

Oltre alle banche dati online sono stati utilizzati materiali provenienti dalla letteratura grigia siti internet, riviste non indicizzate. La letteratura scientifica raccomanda, inoltre, diverse modalità di irrigazione vescicale ognuna delle quali si svolge secondo criteri differenti. Tuttavia, nella pratica clinica e nella letteratura infermieristica si riscontra, ancora oggi, un utilizzo improprio e confusionario di questi termini.

Essa viene utilizzata anche per il trattamento delle irritazioni, infiammazioni e infezioni della parete vescicale. Questo tipo di trattamento viene eseguito a scopo preventivo per i coaguli che possono formarsi in seguito ad un intervento urologico endoscopico, in quanto, sia la prostata che la vescica sono strutture altamente coaguli di sangue dopo TURP e, dopo un intervento chirurgico alcuni vasi sanguigni possono rimanere aperti determinando il sanguinamento che giustifica la presenza di sangue nelle urine e di conseguenza la probabilità di formazione dei coaguli e di ritenzione urinaria.

Coaguli di sangue dopo TURP, affermano che le irrigazioni fredde dovrebbero essere utilizzate con parsimonia e dopo un attento accertamento delle condizioni cliniche del paziente, in relazione alle complicanze che esse possono comportare, quali malessere generale, ipotensione, nausea e vomito, sudorazione algida, ipotermia, e shock vagale, oltre ad una maggiore incidenza di spasmi vescicali rispetto alla somministrazione di soluzioni a temperatura ambiente.

Alcuni urologi mettono in discussione questo tipo di trattamento proprio alla luce delle complicanze e dei rischi che comporta. Pertanto in questo specifico caso, gli infermieri, che hanno la responsabilità di esercitare la miglior assistenza in termini di efficacia e qualità al paziente, devono garantire un flusso continuo della soluzione irrigante per tutta la durata del trattamento.

Hagen et al. Le bladder instillation sembrano avere molteplici indicazioni, una di queste è trattare o prevenire le occlusioni dei cateteri vescicali. A coaguli di sangue dopo TURP proposito la letteratura scientifica suggerisce di utilizzare uno strumento quale, la chart del bilancio idrico, in modo da identificare e prevenire complicanze associate a questo tipo di trattamento, e assicurare che le complicanze siano prevenute o minimizzate.

Alteplase che sembrano essere maggiormente efficaci in quanto hanno la capacità di sciogliere i coaguli di sangue dopo TURP più facilmente permettendo una migliore evacuazione degli stessi. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati nome, email, sito web per il prossimo commento. Del Mastro, F. Relatrice: Dott. Redazione Coaguli di sangue dopo TURP Times.

Next Article Chi ruba le professioni alle professioni. Leave a Reply Cancel reply Your email address will not be published.