Cellule staminali del cancro alla prostata

cellule staminali , cancro e domande

Prostagut forte a San Pietroburgo

Pier Paolo Di Fiore e dal Prof. Salvatore Pece, ha scoperto una nuova firma molecolare costituita da geni molto espressi in alcuni tumori mammari e in grado di predire il rischio individuale di sviluppare metastasi a distanza.

La firma consentirà di eseguire trattamenti personalizzati, adeguando le terapie mediche e chirurgiche in base al rischio effettivo della singola paziente di sviluppare metastasi nel tempo. Il problema riguarda anche altre firme molecolari che sono state sviluppate, in anni precedenti, analizzando i tumori mammari a livello della popolazione tumorale generale, e che cellule staminali del cancro alla prostata, in modo non sorprendente, hanno mostrato un valore prognostico limitato solo ad alcuni tipi di tumore mammario, in particolare quelli di tipo luminale.

La firma molecolare staminale che abbiamo sviluppato — continua Pece — è in grado di misurare il rischio di metastasi in tumori mammari molto differenti tra lorocome nel caso dei tumori luminali e triplo-negativi. Ma non intendiamo fermarci al valore predittivo prognostico della nostra firma.

Il passo successivo, più importante, sarà studiare nuovi farmaciin grado di agire sui prodotti di uno o più dei geni che costituiscono la nostra firma staminale molecolare. Cerca nel sito. Un istituto di riferimento dove la ricerca sui tumori diventa cura in cellule staminali del cancro alla prostata reale. Leggi il comunicato stampa.