Aiutare se la castrazione per il cancro alla prostata

Tumore della prostata resistente alla castrazione, novità dal congresso ASCO 2016

Vitaprost quanto tempo prendere

Nella popolazione studiata, la presenza di un maggior numero di alterazioni genetiche complessive, comprese alterazioni del gene del recettore degli androgeni, è apparsa associata ad outcome clinici sfavorevoli. Sonpavde e il suo team hanno visto, inoltre, che dopo la terapia sono comparse frequentemente nuove alterazioni del gene del recettore degli aiutare se la castrazione per il cancro alla prostata, il che suggerisce che le biopsie liquide potrebbero evidenziare le prime fasi della resistenza acquisita ai farmaci e fornire, quindi, indicazioni per aiutare se la castrazione per il cancro alla prostata sviluppo di nuovi trattamenti.

Il ricercatore ha anche detto che occorre una migliore comprensione della biologia del cancro alla prostata metastatico resistente alla castrazione, una patologia attualmente incurabile.

Inoltre, ha sottolineato, le analisi ripetute non invasive del ctDNA hanno un minor rischio di essere distorte da bias di campionamento rispetto alle biopsia del tessuto tumorale, bias che potrebbero portare a sottovalutare l'eterogeneità genetica dei tumori. Sonpavde, et al. Circulating tumor ct -DNA alterations in metastatic castration-resistant prostate cancer mCRPC : association with outcomes and evolution with therapy.

J Clin Oncol. Tags: ca alla prostata metastatico biopsia liquida. Altri articoli della sezione Oncologia-Ematologia. Doppio blocco al fattore di crescita epidermico umano nel cancro colorettale metastatico. Tre studi positivi.